Search
Search
Address bookAddress book
Italian English
Assicurare la Qualità
Pari Opportunità

Politiche per la Qualità promosse dal Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra.


Il DiBEST, in coerenza con l’Ateneo ed il suo Statuto, identifica e configura le politiche per la qualità come un complesso di orientamenti e di indirizzi attraverso cui (i) promuovere obiettivi e azioni in tutte le aree strategiche, e (ii) definire procedure per monitorare e accrescere l’accordo tra tali obiettivi e i risultati conseguiti, attraverso il disegno di processi tesi al miglioramento continuo e alla piena soddisfazione degli studenti e di tutte le parti interessate.

La visione della qualità del DiBEST si caratterizza per: (i) chiare e definite responsabilità, risorse e strumenti appropriati, controllo costante ed accurato; (ii) partecipazione attiva della comunità accademica e dei portatori di interesse esterni nei processi di assicurazione e miglioramento della qualità; (iii) cultura dell’analisi critica e dell’autovalutazione nella pianificazione, organizzazione e gestione di tutti i processi; (iv) integrità morale, valorizzazione del merito, rispetto del pluralismo, attenzione alla responsabilità sociale.

Nel seguito, per ciascuna area strategica, sono delineati gli elementi chiave della visione della qualità.

Formazione
Elemento fondante della visione della qualità della formazione è l’aspirazione a progettare ed erogare un’offerta formativa che sia centrata sullo studente e che sia attenta alle esigenze e alle aspettative del contesto socioculturale-economico di riferimento; un’offerta allineata ai migliori standard formativi nazionali e internazionali.

Ricerca
Per quanto concerne la visione della qualità della ricerca, il DiBEST aspira a: conseguire risultati di alto valore scientifico e culturale, riconosciuti nel contesto nazionale e internazionale; valorizzare pienamente le capacità e le competenze dei propri ricercatori; promuovere e incentivare la formazione e la crescita scientifica dei giovani ricercatori; consolidare e ampliare la rete di rapporti scientifici a livello nazionale e internazionale.

Terza missione e impegno sociale
Il DiBEST contribuisce all’elaborazione di un progetto culturale finalizzato al cambiamento e alla crescita sociale ed economica del territorio regionale. La visione della qualità della terza missione vede dunque il sostegno non solo di iniziative e attività di trasferimento tecnologico, ma anche di iniziative di trasferimento di conoscenza e di public engagement, da sviluppare assumendo i principi dell’assicurazione della qualità come proprio riferimento metodologico.

Internazionalizzazione
La visione della qualità per l’area internazionalizzazione mira innanzitutto a favorire un ambiente multiculturale e multietnico, favorendo l’arrivo di studenti stranieri nell’ambito dei programmi dell’Ateneo e favorendo scambi di studenti e di personale accademico con Istituzioni straniere. 

L’attuazione delle Politiche per la Qualità del DiBEST viene controllata e monitorata attraverso una Commissione di Assicurazione della Qualità (AQ) di Dipartimento, di cui fanno parte, con il Direttore, i delegati del Direttore alla Didattica, alla Ricerca e Terza missione, alla Internazionalizzazione, all’Orientamento e alle Pari opportunità. Fanno parte della commissione in veste di Controller anche il segretario amministrativo e la responsabile della didattica.

Il Dipartimento è strutturato in organi previsti dalle norme vigenti ciascuno con le sue funzioni e responsabilità.

DIRETTORE

art. 3.2 dello Statuto dell'Università della Calabria, art. 45 del Regolamento di Ateneo, art. 4 e allegato B del Regolamento di Dipartimento.

 

GIUNTA

art. 3.2 dello Statuto dell'Università della Calabria, art. 46 del Regolamento di Ateneo, art. 9 e allegato D del Regolamento di Dipartimento.

CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO

art. 3.2 dello Statuto dell'Università della Calabria, art. 47 del Regolamento di Ateneo, art. 5 del Regolamento di Dipartimento.

 

COMMISSIONE PARITETICA DOCENTI-STUDENTI

art. 3.2 dello Statuto dell'Università della Calabria, art. 48 del Regolamento di Ateneo, art. 11 e allegato F del Regolamento di Dipartimento.

COMMISSIONE PER LA QUALITA' DEL DIPARTIMENTO

CQD

                                            

CONSIGLIO DEI CORSI DI STUDIO(Vedi specifica sezione del cds)

art. 3.3 dello Statuto dell'Università della Calabria, art.53 del Regolamento di Ateneo, art. 13 del Regolamento di Dipartimento.

DELEGATO AMBITO RICERCA                                        COMMISSIONE RICERCA E TERZA MISSIONE
   
DELEGATO AMBITO TERZA MISSIONE  

 

SEGRETARIO DI DIPARTIMENTO                                         UFFICI CONTABILI E AMMINISTRATIVI

I Corsi di Studio (CdS) sono strutturati in organi previsti dalle norme vigenti, come il Consiglio di Corso di Studio (vedi Organizzazione Dipartimento) e in ulteriori organi funzionali alla organizzazione per processi delle attività del corso di studio, ciascuno con le sue funzioni e responsabilità.

Organi istituzionali del CdS

  • Coordinatore del Corso di Studio - art. 53 del Regolamento di Ateneo, art. 13 e allegato E del Regolamento di Dipartimento, art. 19 - art. 21 - art. 50 del Regolamento Didattico di Ateneo.
  • Consiglio di Corso di Studio - art. 3.3 dello Statuto dell'Università della Calabria, art.53 del Regolamento di Ateneo, art. 13 del Regolamento di Dipartimento (Vedi sopra organi di dipartimento);

Organi funzionali CdS

  • Gruppo di riesame/AQ
  • Commissione Didattica
  • Comitato di Indirizzo
  • Delegato per l’internazionalizzazione del Corso di Studio;
  • Delegato per l’orientamento del Corso di Studio.

 Suddivisione dei Processi e Sotto-Processi

Programmazione dei lavori e scadenze di attuazione delle iniziative

 

Maggiori informazioni sono disponibili sulle pagine dei cds ai seguenti link:

CORSI DI LAUREA TRIENNALE E CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO:

CORSI DI LAUREA MAGISTRALE: